Infrastrutture

L'ILC participa ai nodi italiani di due infrastrutture di ricerca di interesse pan-europeo identificate dall'ESFRI (European Strategy Forum on Research Infrastructures) e classificate come ESFRI Landmarks SSH RI nella ESFRI Roadmap 2016: CLARIN e DARIAH.

CLARIN-IT

È il nodo italiano di CLARIN (Common Language Resources and Technology Infrastructure), di cui condivide l'intera visione.

L'ILC era già un partecipante attivo nel progetto della fase preparatoria di CLARIN (2008-2011).

Il 1° ottobre 2015 l'Italia è diventata il 16° Membro Titolare di CLARIN ERIC (European Research Infrastructure Consortium), l'ente di amministrazione e coordinamento di CLARIN a livello europeo.

Il Consorzio Italiano di CLARIN, rappresentato dall'ILC e coordinato da Monica Monachini (già Membro del Comitato per gli Standard di CLARIN), è in formazione e ci si aspetta che includa i principali atenei ed istituti di ricerca del paese, quali dipartimenti e istituzioni di studi linguistici e letterari, di Filologia e di Informatica, così come gruppi principalmente coinvolti nel campo delle Scienze Umane Digitali e nei settori della documentazione, della digitalizzazione e delle tecnologie linguistiche per le Scienze Umane.

L'ILC ha realizzato un portale Web dedicato al Consorzio Nazionale (on line dal 21 ottobre 2015), ha istituito il suo 1° Centro di Fornitura di Metadati - ILC4CLARIN - e ha realizzato un sito Web ad esso dedicato (on line dall'8 febbraio 2017).

DARIAH-IT

È il nodo Italiano di DARIAH-EU (Digital Research Infrastructure for the Arts and Humanities), di cui condivide la missione principale.

Cerca di fornire servizi avanzati basati sull'uso delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione a ricercatori nel campo delle Arti e delle Scienze Umane, combinando sviluppo tecnologico con istruzione e formazione, promuovendo collaborazione e ricerca congiunta, comunicazione e disseminazione, condivisione di esperienze e strumenti nei campi delle Scienze Umane Digitali e del Partimonio Culturale Digitale.

Mira anche a sviluppare strumenti per mettere in relazione e riusare la profusione di materiale scientifico disponibile, assicurando interoperabilità, conservazione e sicurezza dei dati in diversi contesti e comunità accademici.

La rivoluzione digitale ha mostrato l'enorme potenziale della tecnologia nel trasformare la ricerca nel campo delle Arti e Scienze Umane.

DARIAH-IT fornisce strumenti di ricerca digitale all'avanguardia e promuove il loro uso da parte di un'ampia e multidisciplinare comunità di ricercatori.

L'ILC è Partner di DARIAH-IT dal 2015.