PIM

Acronimo: 
PIM
Titolo: 
Piattaforma Integrata di Monitoraggio dell'ambiente marino
Tipo di Progetto: 
Regionale
Ente Finanziatore: 
Regione Liguria (POR FESR 2014-2020 - Asse 1 - Linea di Azione 1.2.4)
Contratto: 
CUP G33D18000120007
Data di Inizio: 
01/07/2018
Data di Fine: 
30/06/2020
Status: 
In Corso
Ruolo ILC: 
Sottocontraente
Coordinatore del Progetto: 
ETT Solutions
Responsabile Scientifico dell'Unità di Ricerca dell'ILC: 

Questo progetto di industrializzazione vuole realizzare un'infrastruttura informatica per il monitoraggio e previsionale dei dati e dell’ambiente marino a supporto delle attività di gestione e pianificazione ambientale, di pianificazione dello spazio e dell'ambiente marino, di difesa, sicurezza e gestione delle emergenze.

Il progetto andrà ad ampliare le esperienze e i sistemi osservativi sviluppati in ambito DLTM (es. RIMA) e nell'ambito di progetti Europei (es. EMODnet) e offrire un modulo operativo al Laboratorio MARE DLTM.

La piattaforma potrà gestire dati eterogenei da fonti diverse (big data), integrare nuovi dispositivi attraverso interfacce OGC SWE e rispondere alle esigenze di accessibilità e interoperabilità (open data) richieste dalle recenti direttive europee.

Il sistema proposto si colloca in un contesto internazionale dove sono sempre più rilevanti i sistemi integrati costieri (es. IMOS, OOI, IOOS, SOCIB, COSYNA, ...), che rappresentano il punto di riferimento per l’acquisizione delle informazioni di monitoraggio e gestione e offrono il contesto operativo per sviluppare nuove tematiche e tecnologie.

Un modulo pubblico della piattaforma tecnologica renderà disponibili e interoperabili i dati ricevuti al fine di rispondere a direttive e standard (INSPIRE, OGC ecc).

Per facilitare l’integrazione di nuovi moduli e piattaforme, sarà dotato di interfacce SWE (sensor web enablement) per l’interazione con l’hw remoto.

Un modulo privato permetterà ai clienti della piattaforma di sfruttare le potenzialità offerte dalla possibilità di integrare fonti di dati eterogenee e multidimensionali per realizzare attività di pianificazione e gestione dell’ambiente marino locale (downstream dei servizi).

La piattaforma che il progetto intende realizzare risponde e contribuisce alle linee specifiche della Smart Specialization Strategy della Regione Liguria, con particolare riferimento alla specializzazione sulle Tecnologie del Mare, e può erogare servizi per la tutela delle zone costiere e delle aree marine protette, per la gestione delle emergenze e per la realizzazione di strumenti di early warning che si basano sull’integrazione di dati eterogenei (dati previsionali, di monitoraggio e di scenario).