Antonio Zampolli - Il Fondatore dell'ILC

Antonio Zampolli è un pioniere della Linguistica Computazionale a livello nazionale e internazionale.

Antonio Zampolli

Dopo una tesi di laurea in Linguistica Matematica, inizia a lavorare nel 1960 con Padre R. Busa S. J. presso il Centro per l'Automazione dell'Analisi Linguistica (CAAL) di Gallarate, come coordinatore delle operazioni di spoglio elettronico dell'opera omnia di S. Tommaso d'Aquino.

Nel 1969 diventa direttore della Divisione Linguistica del Centro Nazionale Universitario di Calcolo Elettronico (CNUCE) di Pisa e comincia a insegnare Linguistica Computazionale (allora  denominata "Linguistica Matematica") all'Università di Pisa.

Nel 1980 fonda il primo (e per lungo tempo il solo) istituto scientifico italiano interamente dedicato alla ricerca nel settore della Linguistica Computazionale: l’Istituto di Linguistica Computazionale (ILC) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), che dirige fino alla sua morte (avvenuta il 22 agosto 2003) e che oggi porta il suo nome.

Su di lui
La storia dell'ILC dalle origini al 2003 dal punto di vista del suo fondatore
La sua bibliografia
In suo nome